Certificazione AIAB

Certificazione aiab come funziona

Cos’è AIAB

AIAB è l’Associazione Italiana per l’Agricoltura Biologica. L’ente nasce a Torino nel 1988 e unisce produttori, tecnici e cittadini interessati al biologico. In Europa esiste una normativa di riferimento del biologico sia per gli alimenti che per i cosmetici. Il riferimento per la cosmetica biologica è il regolamento UE 1223/2009. Invece, per quanto riguarda gli alimenti, si fa riferimento al regolamento 834/07. L’associazione promuove l’agricoltura biologica come modello di sviluppo sostenibile. Dunque, basa i suoi valori su salvaguardia e valorizzazione delle risorse, rispetto dell’ambiente, benessere animale e salute di chi consuma.

Cosmetici certificati AIAB

AIAB ha elaborato un documento per la certificazione dei cosmetici Ecobio. Stiamo parlando di quelli recanti l’etichetta Bio Eco Cosmesi AIAB. In realtà, tutti i cosmetici certificati garantiscono l’assenza di materie prime non eco compatibili o non vegetali. Naturalmente, l’attività di certificazione viene affidata ad un ente esterno e indipendente. Il suo compito è attestare la conformità dei prodotti alle caratteristiche AIAB. Nel campo dei cosmetici, scegliere prodotti certificati significa utilizzare cosmetici a basso impatto ambientale. Inoltre, i cosmetici ecobio ci permettono di tutelare la nostra salute, grazie ad ingredienti sani e naturali.

Requisiti certificazione AIAB

Per ottenere la certificazione, i cosmetici non devono essere:
  • poco compatibili per la pelle;
  • tossici per l’uomo;
  • poco eco compatibili;
  • di origine sintetica.
Le materie prime dei prodotti devono essere comunicate all’organismo che effettua il controllo. Successivamente, viene attestata la conformità al disciplinare. Infine, anche i profumi devono essere accompagnati da una dichiarazione del produttore. Solo gli oli essenziali fanno eccezione, perché considerati totalmente naturali.

Ingredienti da evitare per la certificazione AIAB

Gli ingredienti vietati da AIAB sono:
  • PEG, PPG derivati. Si tratta di tensioattivi, solubilizzanti, emollienti, solventi, etc.;
  • composti etossilati. Rientrano nella categoria tensioattivi, emulsionanti, solubilizzanti, etc.;
  • tensioattivi aggressivi. Questi sono considerati poco dermo compatibili;
  • sostanze che possono provocare danni ambientali ed ecologici;
  • composti che possono dare origine a sostanze cancerogene;
  • derivati animali come collagene, sego, placenta, ecc.;
  • siliconi e derivati siliconici;
  • polimeri acrilici. Parliamo di emulsionanti, modificatori reologici, filmanti, agenti antistatici, etc.;
  • conservanti. Ad esempio la formaldeide ed i suoi cessori, tiazolinoni, derivati del fenilmecurio, carbanilidi, borati, fenoli alogenati, cresoli alogenati;
  • coloranti di origine sintetica, non presenti in natura;
  • derivati dell’alluminio e del silicio di origine sintetica.

Certificazione AIAB: materie prime vegetali e animali

Il metodo di produzione deve essere conforme al Regolamento (CE) 834/2007. Questo vale sia per le materie prime vegetali che per quelle animali. La certificazione AIAB non prevede limitazioni all’utilizzo di materie prime animali, purché conformi al regolamento. Tuttavia, nei prodotti certificati non devono essere utilizzati ingredienti ottenuti da organismi geneticamente modificati. Inoltre, non è ammesso l’utilizzo di filtri solari chimici.

Confezionamento cosmetici certificati AIAB

Per il confezionamento primario (flaconi, bombole ecc.) sono ammessi contenitori riciclabili. In ogni caso devono essere conformi al Regolamento (CE) 1223/2009. Inoltre, non sono ammessi materiali pericolosi per la salute o che rilasciano monomeri pericolosi per l’ambiente. Per il condizionamento secondario (scatole in cartone ecc..), oltre a non essere ammessi materiali pericolosi per la salute. Dunque, si richiedono imballaggi ridotti ed ecocompatibili. Sono da preferire imballaggi ottenuti con materie prime naturali e rinnovabili. Insomma, l’azienda deve fornire garanzia di scelte rispettose delle risorse naturali. La confezione deve essere il più ridotta possibile. Salvo che questa non sia necessaria in funzione delle caratteristiche del prodotto e della comunicazione al consumatore. In sostanza, abbiamo visto che i prodotti dotati della certificazione Bio Eco Cosmesi AIAB devono superare numerosi test, assicurando così la qualità del prodotto finito. Visita il sito Associazione italiana agricoltura biologica per maggiori informazioni.

ENTRA NEL NOSTRO
CLEAN BEAUTY CLUB

 

Un sacco di vantaggi ti aspettano! Compila il form
e ricevi uno sconto del 10%

SCOPRI I VANTAGGI E ISCRIVITI
  • -10% sul primo ordine
  • Consulenza Gratis su Whatsapp
  • Scegli i Tuoi Campioncini
  • Sconti sui Tuoi Prodotti Preferiti
  • Consigli su Misura per Te

 

* Campo Obbligatorio

Ricorda di controllare anche nello SPAM!


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookie.