Ingredienti dannosi nei cosmetici

Ingredienti dannosi nei cosmetici

Orientarsi nel mondo della scelta dei cosmetici non è semplice.

Soprattutto davanti a termini come petrolati, siliconi, conservanti, filmanti ed emulsionanti. Hai iniziato a leggere la lista inci, ma vorresti capire quali sono gli ingredienti nocivi nei cosmetici.🔎

Dunque, quali sono gli ingredienti dannosi nei cosmetici? E come fare a riconoscerli? Tutte le risposte nel post!

Ingredienti cosmetici: dannosi per chi?

Anzitutto è bene chiarire un concetto importante. Se, in seguito a degli studi, viene dimostrato che un ingrediente è tossico per l’uomo, l’Unione Europea ne vieta l’utilizzo nei cosmetici oppure, se la tossicità si verifica ad una certa quantità, viene fissata una soglia massima, spesso di gran lunga inferiore al livello di guardia 🚫.

Detto questo, possiamo spostarci nell’ambito del consumo consapevole. Possiamo parlare di ingredienti inquinanti e cosmetici puliti, prodotti di aziende impegnate nello sviluppo di formule sostenibili sia dal punto di vista etico che da quello ambientale. Tuttavia, un conto è parlare di pelle e salute, un altro di ambiente.

Ecco dunque la nostra lista degli ingredienti dannosi. Li definiamo dannosi non perché siano tossici, ma perché non apportano alcun beneficio alla pelle. Inoltre, con il passare del tempo, queste sostanze potrebbero rendere l’epidermide più sensibile e esporla ad allergie o irritazioni.

Pelle secca che tira
La pelle arrossata, che tira e con pustole può essere segno di allergia ad alcuni ingredienti cosmetici.

Siliconi e petrolati: perché sono dannosi e la lista

Queste classi di ingredienti sono forse le più conosciute e le più facili da evitare scegliendo prodotti free from. Sono derivati dalla raffinazione del petrolio (quindi naturali!) o del silicio e vengono usati nei cosmetici come filmanti.

Infatti, siliconi e petrolati creano un film capace di impedire la traspirazione della pelle, causando punti neri e pori dilatati.

Inoltre sono largamente usati dalle aziende per “ingannare” il consumatore, poiché questi composti danno una piacevole sensazione di morbido e vellutato, facendo percepire la crema come di ottima qualità.

I siliconi più diffusi nei cosmetici sono:

  • Amodimethicone;
  • Dimethicone;
  • Dimethiconol;
  • Cyclomethicone;
  • Ciclopentasiloxane;
  • Trimethylsiloxysilicate;
  • Altri ingredienti dalla composizione simile terminanti con -thicone; -xiloxane; -silanoil.

Tra i petrolati invece troviamo:

  • Paraffinum liquidum;
  • Petrolatum;
  • Mineral oil;
  • Vaselina;
  • Paraffina;
  • Cera microcristallina o Microcrystalline Wax.

Parabeni: i conservanti più diffusi nei cosmetici

I parabeni hanno invece una storia molto lunga. Tra gli ingredienti contenuti nei cosmetici, la loro funzione è quella di impedire che il cosmetico irrancidisca. Pensate che fino alla prima metà del Novecento i parabeni erano considerati i conservanti più sicuri per i cosmetici 😲. Insomma, si acquistava uno shampoo solo se questo conteneva parabeni.

Poi uno studio li ha definiti potenzialmente cancerogeni e da lì molte case cosmetiche hanno scelto di non utilizzarli più. Ecco la lista dei parabeni più usati in cosmetica:

  • Imidazolidinyl urea e Diazolidinyl urea (cessori di formaldeide);
  • Methylchloroisothiazolinone;
  • Methylisothiazolinone;
  • Formaldheyde;
  • DMDM hydantoin;
  • Benzylhemiformal, 2-bromo, 2-nitropropane;
  • 1,3-diol, 5-bromo, 5-nitro, 1,3-dioxane;
  • methyldibromo glutaronitrile;
  • sodium hydroxymethylglycinate.

Queste sostanze sono considerate ingredienti pericolosi per la pelle perché possono entrare in circolo attraverso il sangue e condizionare il sistema endocrino, oltre che causare allergie o intolleranze.

La struttura chimica dei Parabeni
La struttura chimica dei Parabeni

PEG, SLS e Formaldeide sono emulsionanti

Queste sostanze sono emulsionanti. Vengono cioè utilizzate per legare la parte liposolubile del cosmetico a quella idrosolubile, ma non solo.

SLS-SLES, cocamide MEA, TEA e DEA, sono inoltre ottimi sgrassanti, capaci cioè di legarsi a sporco e sebo. Per questo vengono utilizzati nei saponi, dove possono causare alla pelle secchezza o sensibilità.

La lista dei maggiori emulsionanti nei cosmetici è composta da:

  • Monoethanolamine (MEA) (es. Cocamide Mea);
  • Triethanolamine (TEA) (es. Cocamide Tea);
  • Diethanolamine (DEA) (es. Cocamide Dea);
  • SLS – Sodium Lauryl Sulfate;
  • Ammonium Lauryl Sulfate;
  • PEG – Polietilenglicole;
  • PPG;
  • Triclosan;
  • 5-cloro-2-(2,4-diclorofenossi) fenolo;
  • BHA – butilidrossianisolo – E320;
  • BHT – butilidrossitoluene – E321.

È bene notare inoltre che i PEG sono ingredienti di origine petrolifera, utilizzati anche nei farmaci, dove però la legge ne fissa dei limiti d’uso.

Disodium EDTA e il Tetrasodium EDTA: dannoso si, ma più per l’ambiente

Questa sigla significa acido etilendiamminotetraacetico. Si tratta di una sostanza capace di trattenere le molecole di molti metalli pesanti (Blog Prof. R.Baraldini).

Lo troviamo anche con suffissi:

  • –trimonium;
  • –dimonium;
  • –glycol.

Questa caratteristica rende questo gruppo di sostanze perfetto per la bonifica di ambienti inquinati. Tuttavia, il prodotto è lentamente biodegradabile e capace di smuovere i sedimenti di metalli pesanti che si trovano sul fondo di fiumi, creando pericoli ai pesci.

INCI prodotti cosmetici buoni: come sceglierli?

In queste righe abbiamo raccolto la lista inci degli ingredienti considerati pericolosi per la pelle, ma sentiamo il bisogno di fare una ulteriore precisazione.

Infatti, il concetto di dannoso merita secondo noi il giusto contesto. L’utilizzo di una crema o di un balsamo labbra con questi ingredienti difficilmente causerà allergie o altre patologie più serie (se stiamo parlando di dannoso per la pelle).

Gli studi che hanno ipotizzato la tossicità, infatti, avevano come riferimento dosi ben superiori a quelle contenute in un cosmetico!

Invece, il problema potrebbe presentarsi con l’uso prolungato e ripetitivo di cosmetici ricchi di queste sostanze, abbinato ad una skincare povera e non rispettosa delle esigenze della pelle.

Lista degli ingredienti dannosi nei cosmetici: qual’è la tua?

Il nostro consiglio, lo avrai capito, è quello di curare la tua pelle con pochi prodotti dal buon inci, scegliendo formule adatte alle tue particolari esigenze, senza perdere di vista l’impatto ambientale delle tue scelte.

E tu, hai una lista inci degli ingredienti dannosi nei cosmetici? Quali sono quelli che eviti con più attenzione? Faccelo sapere lasciandoci un commento! 👇

Se questo articolo ti è piaciuto, dai un’occhiata a:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *